https://www.paua.it/e-il-piacere-di

..di ritrovare quello che avevo lasciato così com’era
..di ritrovare quello che avevo lasciato come l’ha cambiato mia madre
..di riprendere quelle sane abitudini del “primo-secondo-contorno-frutta”
..di riassaporare il calore di una pennica sul divano
..di ripensare che, tutto sommato, in questo angolo di paradiso abita ancora qualcuno
..di riscoprire la città che supererà anche questa crisi, beffandosene dall’alto dei suoi duemila anni
..di regredire al “sei ancora in pigiama alle 12??”
..di guardare un posto lontano, di lavoro e senza sole, dalla certezza del “si, ok, mo’ torno”
..di rallentare e fregarsene un po’
..di ritenere le 9 un orario piuttosto consono per alzarsi
..di assomigliare ad un porcospino perchè farsi la barba è un ricordo
..di rendere appena “ricordabile” la propria immagine ad alcuni personaggi
..di esser certi di tornare e che c’è qualcuno ad aspettarti perchè alcuni progetti necessitano espressamente voi due.